Egitto, Usa consegneranno jet F-16 nonostante dibattito su golpe

Washington (Usa), 11 lug. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti consegneranno all'esercito dell'Egitto 20 caccia F-16 e alcuni carri armati M1A1 Abrams, nonostante a Washington prosegua il dibattito sulla deposizione del presidente Mohammed Morsi e sulla possibilità che essa costituisca legalmente un golpe, eventualità che potrebbe interrompere il flusso di aiuti Usa al Cairo. Lo rendono noto fonti della Difesa statunitense, rimaste anonime, spiegando che i vertici dell'amministrazione Obama si sono riuniti per discutere della consegna e hanno deciso di confermarla. L'accordo di fornitura venne approvato nel 2010 e il suo valore è di 1,3 miliardi di dollari. Ieri la Casa Bianca e il dipartimento di Stato hanno ribadito che non sarebbe nell'interesse di sicurezza nazionale degli Stati Uniti interrompere gli aiuti all'Egitto, che includono anche quelli alle forze armate, anche se il blocco sarebbe imposto dalla legge se le autorità Usa accertassero che in Egitto c'è stato un golpe. Jay Carney, portavoce della Casa Bianca, ha dichiarato che l'amministrazione si prenderà il tempo necessario per valutare tutti gli aspetti della deposizione di Morsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata