Egitto, un morto fuori Consiglio ministri travolto da mezzo polizia

Il Cairo (Egitto), 26 nov. (LaPresse/AP) - Un manifestante è rimasto ucciso fuori dal Consiglio dei ministri al Cairo, in Egitto, dove i dimostranti si sono accampati nella notte per impedire l'ingresso del neo-nominato primo ministro Kamal el-Ganzouri. Lo riferiscono fonti mediche coperte dall'anonimato. Secondo alcuni testimoni, il dimostrante sarebbe stato travolto da un veicolo della polizia.

Un cameraman di Associated Press ha visto tre poliziotti e un veicolo blindato che venivano cacciati dai manifestanti, che vi lanciavano contro dei sassi. In risposta al lancio di pietre le forze di sicurezza hanno tirato gas lacrimogeni prima di lasciare il posto. Alcuni video postati sui social network mostrano dimostranti che si adoperano in fretta per salvare un uomo gravemente ferito che sanguina.

Migliaia di manifestanti sono riuniti a piazza Tahrir per chiedere la fine del governo militare. Nelle proteste degli ultimi otto giorni in tutto il Paese, secondo fonti ufficiali, sono rimaste uccise oltre 40 persone. Il fatto che l'esercito abbia scelto come premier Kamal el-Ganzouri, che aveva già ricoperto la carica di primo ministro fra il 1996 e il 1999 sotto la presidenza di Hosni Mubarak, ha fatto aumentare la rabbia dei chi protesta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata