Egitto, tre manifestanti morti oggi negli scontri di piazza Tahrir

Il Cairo (Egitto), 20 nov. (LaPresse/AP) - Tre persone sono morte in seguito alle operazioni condotte oggi da polizia ed esercito in piazza Tahrir, in Egitto. Lo rendono noto fonti mediche. Mahmoud Said, medico dell'ospedale Munira vicino alla piazza, ha detto che due corpi senza vita sono stati portati stasera nella struttura; il collega Mohammed Qenawy, che presta servizio in uno dei due ospedali da campo, ha visto un ragazzo ventenne venire ucciso durante gli scontri. Centinaia di soldati e poliziotti in assetto antisommossa, sostenuti da veicoli corazzati, hanno usato gas lacrimogeni, proiettili di gomma e manganelli per cacciare le migliaia di persone che si trovavano nella piazza. Un giornalista di Associated Press sul luogo ha detto che gli agenti hanno inseguito i manifestanti anche nelle strade circostanti, tolto le tende in cui le persone erano accampate e stracciato i loro striscioni. I dimostranti chiedono che i militari, saliti al potere dopo la caduta di Hosni Mubarak a febbraio, annuncino la data in cui lasceranno l'incarico a un governo civile. È il secondo giorno della ripresa di intense proteste nel Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata