Egitto, terzo processo per Morsi: accusato di evasione dal carcere

Il Cairo (Egitto), 21 dic. (LaPresse/AP) - Il presidente deposto dell'Egitto, Mohammed Morsi, è stato rinviato a giudizio per le accuse di evasione dal carcere nel gennaio 2011 durante le rivolte contro Hosni Mubarak e per aver sequestrato poliziotti in collaborazione con militanti stranieri. Dovrà così affrontare il terzo processo a suo carico. Si tratta di accuse separate da quelle degli altri due processi, in cui è accusato di aver incitato l'uccisione di suoi oppositori e di aver cospirato con gruppi stranieri per destabilizzare l'Egitto. Il giudice investigativo Hassan Samir ha rinviato a giudizio con lui altre 129 persone. Tra loro esponenti dei Fratelli musulmani di Morsi, membri del gruppo palestinese Hamas e di quello libanese Hezbollah. Per il nuovo processo non è stata fissata una data.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata