Egitto, studente italiano scomparso al Cairo
La Farnesina ha attivato canali di comunicazione diretta e una stretta attività di coordinamento con tutte le competenti autorità egiziane

L'ambasciata d'Italia al Cairo e la Farnesina stanno seguendo con la massima attenzione e preoccupazione la vicenda di Giulio Regeni, studente italiano di 28 anni sparito misteriosamente la sera del 25 gennaio nel centro della capitale egiziana. Lo rende noto la Farnesina. L'ambasciata d'Italia al Cairo, sin dalle prime ore dalla sparizione, ha subito attivato canali di comunicazione diretta e una stretta attività di coordinamento con tutte le competenti autorità egiziane, ed è in attesa di ricevere elementi sulla dinamica della sparizione. Ambasciata e Farnesina, spiegano i diplomatici a Roma e al Cairo, sono anche in stretto contatto con i genitori di Giulio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata