Egitto, riprende processo a Mubarak, ex presidente arrivato in ambulanza

Il Cairo (Egitto), 28 dic. (LaPresse/AP) - Riprende oggi al Cairo dopo tre mesi di interruzione il processo all'ex presidente egiziano Hosni Mubarak, che è arrivato in aula in ambulanza dopo il trasporto in elicottero. La tv di Stato ha mandato in onda le immagini dell'ex presidente, 83 anni, disteso su una barella e con una coperta verde. Mubarak, agli arresti in ospedale da aprile, è accusato di essere complice dell'uccisione di circa 840 manifestanti, morti nella repressione della rivolta popolare che si è conclusa lo scorso 11 febbraio quando ha lasciato il potere. Rischia la pena di morte. L'ultima udienza del processo si è tenuta a settembre, quando ha testimoniato a porte chiuse il capo del Consiglio militare, il maresciallo Hussein Tantawi, che ha preso il potere dopo la caduta di Mubarak.

Il prossimo testimone, chiamato sia dalla difesa che dall'accusa, sarà il capo dello Stato maggiore, il generale Sami Hafez Anan, il secondo più alto ufficiale del Consiglio supremo delle forze armate al potere. Al momento non è chiaro se Anan testimonierà ancora oggi. Oltre a Mubarak nello stesso processo sono imputati l'ex ministro dell'Interno Habib el-Adly e sei ex ufficiali delle forze di sicurezza. Mubarak e i suoi due figli, Alaa e Gamal, sono inoltre accusati di corruzione. La procura conta molto sulle testimonianze di membri dell'entourage dell'ex presidente, tra cui l'ex capo dell'intelligence Omar Suleiman, nominato da Mubarak vicepresidente durante la rivolta che ha portato al crollo del regime.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata