Egitto, Obama a Morsi: Preoccupato per violenze, ok apertura a dialogo

Washington (Usa), 7 dic. (LaPresse/AP) - Nella notte il presidente degli Usa Barack Obama ha telefonato al capo di Stato egiziano Mohammed Morsi per esprimere "profonda preoccupazione" per i morti e i feriti nelle manifestazioni dei giorni scorsi in Egitto. In totale, nelle dimostrazioni contro la nuova Costituzione e i decreti emessi da Morsi, sei persone sono morte e quasi 700 sono rimaste ferite. Secondo quanto riferisce una nota della Casa Bianca, Obama ha detto a Morsi che lui e agli altri leader politici dell'Egitto devono chiarire ai loro sostenitori che la violenza è inaccettabile. Il presidente americano ha accolto con favore l'apertura di Morsi al dialogo con i leader dell'opposizione, espressa ieri durante il discorso che il presidente egiziano ha tenuto alla nazione, ma ha sottolineato che il confronto deve avvenire senza precondizioni. Gli Usa hanno invitato poi anche i politici dell'opposizione a unirsi al dialogo senza porre delle condizioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata