Egitto, nuovamente rinviata l'udienza di scarcerazione di Patrick Zaky
Egitto, nuovamente rinviata l'udienza di scarcerazione di Patrick Zaky

Nessuna nuova data è stata fissata


L'udienza sulla scarcerazione di Patrick George Zaky in Egitto non è si è svolta e nessuna nuova data è stata fissata. Lo ha fatto sapere su Twitter Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International in Italia, scrivendo: "Nessuna delle udienze previste oggi presso le procure egiziane ha avuto luogo e non sono state rese note eventuali date di prossime udienze". L'udienza era prevista oggi, dopo essere stata posticipata per tre settimane di seguito. "Zaky è da oltre 15 giorni in custodia cautelare senza alcun motivo legale, poiché i giorni di detenzione cautelare, emessi l'8, 22 febbraio e 7 marzo consecutivi, si sono conclusi il 23 marzo, lasciandolo da quella data in un limbo legale, poiché l'accusa non ha rinnovato la detenzione, e allo stesso tempo è ancora detenuto senza alcun motivo legale", si legge nella pagina Facebook dedicata alle campagne per il suo rilascio. Tra i motivi per la richiesta di scarcerazione, anche il rischio di contagio del nuovo coronavirus nelle carceri egiziane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata