Egitto, Mansour firma decreto: aumenta stipendio presidenziale

Il Cairo (Egitto), 18 mag. (LaPresse/AP) - Il presidente ad interim dell'Egitto, Adly Mansour, ha firmato un decreto che fissa a 21mila sterline egiziane (2.150 euro) lo stipendio del suo successore, fissando una ulteriore pari quota mensile per l'intrattenimento. Il decreto modifica la precedente legge del 1987 che fissava il salario mensile a 12mila sterline (1.230 euro) e ad altrettanto una tantum all'anno per le spese di intrattenimento. L'aumento, seppure significativo, difficilmente compensa il drastico aumento del costo della vita nei passati 25 anni. Il decreto arriva meno di due settimane prima delle elezioni presidenziali, che secondo le previsioni saranno vinte con facilità dall'ex capo dell'esercito, Abdel-Fattah el-Sissi, fautore del colpo di Stato che ha destituito l'islamista Mohammed Morsi. Mansour, incaricato al suo posto, non riceve alcuno stipendio come presidente, ma ha quello come giudice.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata