Egitto, liberata Amal Fathy, moglie del consulente legale della famiglia Regeni

È stata liberata Amal Fathy, l'attivista egiziana per i diritti umani moglie del consulente legale della famiglia Regeni, Mohamed Lofty. La 34enne era stata arrestata a maggio con le accuse di “appartenenza a un gruppo terroristico” e "pubblicazione di notizie false": Notizie non collegate al caso del ricercatore italiano torturato e ucciso al Cairo. A dare la notizia è il marito che attraverso una foto pubblicata su Facebook ha reso noto il rilascio della donna che ha potuto finalmente rivedere la famiglia dopo otto mesi. "Una buona notizia - commenta il presidente della Camera, Roberto Fico - ora emerga la verità sulla morte di Giulio".