Egitto, inviati Usa e Ue vedono numero 2 Fratelli musulmani in carcere

Il Cairo (Egitto), 5 ago. (LaPresse/AP) - Il vicesegretario di Stato Usa William Burns, in visita al Cairo, ha incontrato in carcere nelle prime ore della mattina il numero due dei Fratelli musulmani, Khairat el-Shater. Lo confermano fonti ufficiali egiziane. El-Shater, arrestato in seguito al colpo di Stato militare che ha deposto il presidente Mohammed Morsi, è in attesa di processo con l'accusa di complicità e incitamento per l'omicidio di otto manifestanti all'esterno del quartier generale dei Fratelli musulmani al Cairo, nel primo giorno di manifestazioni di piazza che chiedevano la deposizione di Morsi.

Assieme a Burns hanno effettuato la visita anche i ministri degli Esteri di Qatar ed Emirati Arabi Uniti, così come l'inviato speciale dell'Unione europea Bernardino Leon. I diplomatici stranieri sono in Egitto come parte degli sforzi internazionali per mettere fine allo stallo nei colloqui tra i sostenitori di Morsi e il governo ad interim installato dopo il golpe.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata