Egitto, inviati in Sinai 37 veicoli blindati dopo rapimento 7 agenti

Il Cairo (Egitto), 20 mag. (LaPresse/AP) - Decine di veicoli blindati di esercito e polizia egiziani sono entrati in Sinai per rafforzare la presenza di forze di sicurezza cinque giorni dopo il rapimento di sei poliziotti e una guardia di frontiera egiziani da parte di sospetti militanti. Lo riferiscono fonti ufficiali della sicurezza, precisando che i blindati dispiegati stamattina sono 17 dell'esercito e 20 della polizia. Non è chiaro se questa mossa sia il preludio di un tentativo di salvataggio degli ostaggi. Ieri è stato pubblicato su YouTube un video in cui si vedono i sette agenti rapiti, bendati e con le mani dietro la schiena, che si presentano uno per volta e implorano il presidente egiziano Mohammed Morsi e il ministro della Difesa egiziano di garantire la loro liberazione accettando le condizioni dei rapitori. I sequestratori hanno chiesto il rilascio di alcuni militanti tenuti prigionieri in Sinai. Morsi ha risposto su Twitter, dicendo che "tutte le opzioni sono sul tavolo" ma il governo "non si arrenderà ai ricatti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata