Egitto, ex ministro Finanze Boutros-Ghali condannato a 25 anni carcere

Il Cairo (Egitto), 23 apr. (LaPresse/AP) - L'ex ministro delle Finanze egiziano Yousef Boutros-Ghali è stato condannato in contumacia a 25 anni di prigione per avere sperperato fondi pubblici. Lo rende noto l'agenzia stampa ufficiale dell'Egitto, Mena, specificando che Boutros-Ghali avrebbe sprecato circa 3,6 milioni di dollari durante gli ultimi anni del suo incarico. Anche in casi precedenti era stato condannato per accuse simili. L'ex ministro è nipote dell'ex segretario generale delle Nazioni unite Boutros Boutros-Ghali e si ritiene che si trovi a Londra. Essendo stato condannato in contumacia, l'ex ministro egiziano ha il diritto di ottenere un secondo processo, in cui potenzialmente ogni verdetto potrebbe essere ribaltato. Un'altra corte del Cairo dovrebbe pronunciare un'ulteriore sentenza nelle prossime settimane a proposito dell'ex ministro, in un caso che coinvolge anche l'ex premier Ahmed Nazif e l'ex ministro dell'Interno Habib el-Adly, entrambi detenuti al Cairo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata