Egitto, ex ministro del Turismo condannato a 3 anni per corruzione

Il Cairo (Egitto), 18 set. (LaPresse/AP) - L'ex ministro del Turismo egiziano Zohair Garanah è stato condannato a tre anni di detenzione per corruzione. A maggio era stato giudicato colpevole di aver permesso ad alcuni investitori di acquistare illegalmente terreno pubblico e per questo motivo già condannato a cinque anni. Garanah è soltanto l'ultimo collaboratore dell'ex presidente Hosni Mubarak a finire in prigione per corruzione. Il magnate Ahmed Ezz dovrà scontare 10 anni di carcere, l'ex ministro del Commercio Rachid Mohamed Rachid 15. A maggio il direttore della sicurezza di Mubarak, Habib el-Adly, fu il primo leader del regime ad essere arrestato, e poi condannato a 12 anni per riciclaggio di denaro e corruzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata