Egitto, ordigno colpisce un bus turistico vicino alle Piramidi: quattro morti

Dodici le persone rimaste ferite. L'esplosione nel quartiere di Haram, al Cairo

Un ordigno è esploso vicino ad un bus di turisti nella zona delle Piramidi, in Egitto. Secondo il ministero dell'Interno, citato dal quotidiano di Stato egiziano Al Ahram, il bilancio complessivo è di quattro morti, tre turisti vietnamiti e una guida egiziana, e 12 persone ferite. Il governo precisa che a bordo del bus viaggiavano tutti turisti vietnamiti. Il primo ministro Mustafa Madbouli si è recato all'ospedale di Al-Haram per rendere visita ai feriti. "Dobbiamo sapere che questo può ripetersi in futuro", ha aggiunto Madbouli. "Nessun paese al mondo può garantire una sicurezza al 100%", ha detto.

I servizi di sicurezza, riferisce Al Ahram, si sono immediatamente recati sul luogo dell'esplosione per le indagini. A esplodere è stato un ordigno improvvisato, che si trovava sul bordo della strada ed è esploso al passaggio del bus.

L'ordigno era stato lasciato vicino a un muro lungo Mariyutiya Street, nel quartiere di Haram, vicino alle piramidi di Giza al Cairo. L'esplosione è avvenuta intorno alle 18.15 ora locale, le 17.45 in Italia.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata