Egitto, ElBaradei chiede dialogo fra governo, opposizione e militari

Il Cairo (Egitto), 30 gen. (LaPresse/AP) - Mohamed ElBaradei, uno dei leader dell'opposizione in Egitto, ha invocato un maggior dialogo nazionale fra il governo islamico, tutte le parti politiche e l'esercito, in seguito alle violenze della scorsa settimana in cui sono rimaste uccise 60 persone. L'ex premio Nobel per la pace ha lanciato il suo appello stamattina, dopo che ieri le forze armate hanno avvertito che il Paese rischia di crollare sotto il peso dei tumulti politici. Il presidente Mohammed Morsi, che oggi è impegnato in una breve visita in Germania, ha dichiarato lo stato di emergenza e un coprifuoco notturno nelle tre province di Suez, Port Said e Ismailiya. I residenti hanno comunque già violato le condizioni del coprifuoco, spingendo Morsi ad autorizzare i governatori delle tre province a cancellarlo o limitarne le ore nel tentativo di calmare la rabbia della popolazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata