Egitto, cristiano decapitato in Nord Sinai: secondo ucciso da sabato

El-Arish (Egitto), 11 lug. (LaPresse/AP) - Sospetti militanti islamici hanno decapitato un venditore cristiano nel Sinai del Nord, in Egitto. Lo fanno sapere ufficiali della sicurezza del Paese. Il 60enne Magdy Habashi era stato sequestrato sabato dalla città di Sheikh Zweid e il suo corpo è stato ritrovato oggi in un cimitero, spiegano le fonti a condizione di anonimato. È il secondo cristiano ucciso nel Sinai del Nord in meno di una settimana, dopo che sabato alcuni militanti armati hanno aperto il fuoco in strada contro il prete copto Mina Abboud Sharobeen. Si tratta di azioni commesse probabilmente dai militanti islamici per punire l'attivismo contro il presidente deposto Mohammed Morsi, dei Fratelli musulmani, destituito da un colpo di Stato militare il 3 giugno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata