Egitto, attivista aggredita a calci e pugni per strada al Cairo

Il Cairo (Egitto), 19 gen. (LaPresse/AP) - Nawarah Negm, nota attivista egiziana figlia di un famoso poeta satirico da sempre critico dell'ex presidente Hosni Mubarak, è stata aggredita ieri sera a calci e pugni in una strada del Cairo. Un video diffuso sui social network mostra un piccolo gruppo di persone che attaccano la donna e la riempiono di insulti fuori dalla sede centrale della televisione e radio di Stato, dove lavora. Negm, una delle più note attiviste della rivolta che ha portato alla cacciata di Mubarak lo scorso febbraio, è anche un'editorialista e blogger critica nei confronti della giunta militare al potere. Questa settimana era stata interrogata dai procuratori per il presunto ruolo negli scontri avvenuti il mese scorso tra soldati e manifestanti al Cairo. In un'intervista all'emittente privata ONTV, Negm ha raccontato che durante il pestaggio erano presenti diversi poliziotti e soldati assegnati alla sorveglianza dell'edificio vicino, ma non sono intervenuti e anzi, sono rimasti a guardare l'aggressione. "Non sono il tipo che scappa", ha aggiunto, "non mi sono fatta indietro". L'attivista ha riferito di avere un occhio gonfio, ma di non aver riportato altre ferite nell'attacco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata