Egitto, al Cairo stop alle attività consolari italiane in attesa di altra sede

Il Cairo (Egitto), 12 lug. (LaPresse/EFE) - Le attività del consolato italiano al Cairo rimarranno sospese finchè non si troverà un'altra sistemazione, dal momento che l'edificio è stato danneggiato dall'esplosione ed è inutilizzabile per lavori di ufficio. Lo ha dichiarato una fonte diplomatica italiana all'agenzia di stampa egiziana Mena, all'indomani dell'attentato contro il consolato dell'Italia nella capitale egiziana.

Al Cairo domani, lunedì mattina, arriverà il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, che in un'intervista al quotidiano 'la Repubblica' ha definito l'attacco "sicuramente intimidatorio" e domani esprimerà la sua "solidarietà al personale della sede diplomatica". L'esplosione dell'autobomba avvenuta ieri e rivendicata dalla branca locale dello Stato islamico, ha causato un morto e dieci feriti, riaccendendo il timore che i terroristi vogliano prendere di mira gli stranieri presenti nel Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata