Egitto, 237 andranno a processo per proteste contro al-Sisi
Manifestazione erano scoppiate per contestare la decisione di cedere all'Arabia Saudita la sovranità delle isole Tiran e Sanafir.

 Sono stati incriminati con l'accusa di manifestazione senza autorizzazione in Egitto 237 persone arrestate nelle proteste contro il presidente Abdel Fattah al-Sisi scoppiate per contestare la decisione di cedere all'Arabia Saudita la sovranità delle isole Tiran e Sanafir. Lo riferiscono fonti giudiziarie, spiegando che i 237 sono comparsi oggi davanti a quattro tribunali del Cairo e del sobborgo di Giza e andranno dunque a processo. In caso di condanna, rischiano fino a tre anni di carcere.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata