Ebola, peacekeeper Onu contagiato in Liberia, 16 persone in isolamento

Monrovia (Liberia), 5 dic. (LaPresse/AP) - Un peacekeeper delle forze Onu in Liberia è risultato positivo al test dell'Ebola. Lo ha fatto sapere l'inviato delle Nazioni unite nel Paese, Karin Landgren, precisando che la persona infettata viene curata a Monrovia. É il terzo contagio nella missione, dopo che negli altri due casi i malati sono morti. Sedici persone che sono entrate in contatto con il soldato infettato sono state messe in quarantena, mentre le zone visitate dal peacekeeper mentre era sintomatico sono state decontaminate. Nell'epidemia in corso in Africa occidentale sono 17.300 le persone contagiate dal virus, di cui circa 6.100 decedute. Il Paese più colpito è la Liberia, seguita da Guinea e Sierra Leone. La forza Onu costituita da 7.700 soldati e poliziotti è in Liberia dal 2003, per riportare stabilità dopo la guerra civile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata