Ebola, Oms: Malattia debellata in Nigeria

Abuja (Nigeria), 20 ott. (LaPresse/Xinhua) - L'ebola è stata debellata in Nigeria. Lo fa sapere l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), spiegando che nel Paese africano non si registrano nuovi casi da 42 giorni. Il contenimento della malattia in Nigeria è una "storia di spettacolare successo", commenta il direttore dell'Oms nazionale, Rui Gama Vaz, nel corso di una conferenza stampa ad Abuja. La Nigeria ha riscontrato venti casi di ebola e otto decessi per la malattia. Una delle vittime era il passeggero aereo liberiano che ha causato il contagio nel Paese, dopo essere atterrato a Lagos, ed è morto poco dopo l'arrivo. "L'epidemia in Nigeria - ha affermato Vaz - è stata contenuta. Ma dobbiamo essere chiari, abbiamo vinto solo una battaglia. La guerra finirà quando l'ebola sarà debellata anche in Africa occidentale". Il Paese, spiega l'Oms, ha tracciato quasi ogni contatto dei pazienti affetti dalla malattia nel Paese, quasi tutti legati al primo uomo malato.

Per dichiarare un'epidemia ufficialmente finita, l'Oms convoca una commissione per la sorveglianza, l'epidemiologia e test di laboratorio, così da stabilire se tutte le condizioni sono state rispettate. Vaz ha poi voluto sottolineare che la posizione della Nigeria e i suoi confini estesi rendono il Paese africano vulnerabile a ulteriori casi di ebola importati dall'estero. "Quindi - ha aggiunto - è necessario continuare a collaborare con gli Stati per garantire un'adeguata preparazione a rispondere rapidamente, in caso di una potenziale re-importazione". La malattia, che si è diffusa rapidamente in Liberia, Sierra Leone e Guinea, è già costata la vita a 4.500 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata