Ebola, nuova contagiata in Texas. Le autorità: Violato protocollo sicurezza

Dallas (Texas, Usa), 12 ott. (LaPresse) - Un'operatrice sanitaria del Texas Health Presbyterian Hospital che aveva prestato cure a Thomas Eric Duncan è risultata positiva all'ebola. Lo rende noto il dipartimento dei servizi sanitari del Texas, in un comunicato, spiegando che il test preliminare è stato condotto in un laboratorio pubblico di Austin. Test di controllo per verificare il contagio saranno effettuati ad Atlanta.

"Sapevamo che un secondo caso poteva essere realtà e ci eravamo preparati a questa possibilità", commenta il dottor David Lakey, commissario del servizio sanitario del Texas, che poi aggiunge: "Stiamo ampliando la nostra squadra a Dallas e stiamo lavorando con estrema diligenza per impedire l'ulteriore diffusione". Ora le persone che sono entrate in contatto con la donna contagiata saranno monitorate in base alla natura delle loro interazioni.


VIOLATO PROTOCOLLO SICUREZZA - La diagnosi di Ebola sull'infermiera mostra che c'è stata una chiara violazione del protocollo di sicurezza. Così il capo del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), il dottor Tom Frieden, intervendo alla trasmissione 'Face the nation' su Cbs. Frieden ha aggiunto che adesso tutti coloro che hanno curato Duncan sono considerati potenzialmente esposti al virus, ma non ha fornito un numero preciso. Gli operatori sanitari che si sono occupati di curare Duncan dovevano seguire il protocollo individuato dal Cdc che prevede di indossare la tuta protettiva. Fra le cose su cui adesso il Cdc indagherà c'è con che modalità il personale abbia tolto le tute, perché una rimozione con modalità scorrette può portare alla contaminazione. Duncan è la prima persona a cui è stata diagnosticata l'Ebola negli Stati Uniti ed è morto per il virus mercoledì.

Penso che il fatto che non sappiamo di una violazione del protocollo sia preoccupante perché chiaramente c'è stata una violazione del protocollo", ha detto Frieden. "Abbiamo la capacità di evitare la diffusione dell'Ebola curando in condizioni di sicurezza i pazienti: condurremo un'indagine completa per capire cosa succede prima che gli operatori sanitari entrino, cosa succede quando sono dentro e cosa quando escono, togliendosi la tuta protettiva, perché i contagi avvengono solo quando c'è una violazione del protocollo", ha aggiunto il direttore del Cdc.



© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata