Ebola, Guinea dichiarata libera dal virus, ora resta solo Liberia

Conakry (Guinea), 29 dic. (LaPresse/Reuters) - La Guinea è stata dichiarata oggi libera dall'Ebola e adesso la Liberia resta l'unico Paese in cui deve ancora essere dichiarata la fine dell'epidemia. Un Paese viene dichiarato libero dall'Ebola 42 giorni dopo la guarigione o la morte dell'ultimo paziente sul quale sia stato riscontrato il virus, nel caso non ci siano nuove infezioni. In Sierra Leone l'epidemia era terminata ufficialmente a novembre. I residenti della capitale Conakry hanno accolto la notizia con un misto di sollievo e dolore, dal momento che il virus in Guinea si è lasciato alle spalle oltre 2.500 morti e ha portato danni sia all'economia che ai settori sanitario e dell'istruzione locali.

Un funzionario del centro di coordinamento per la lotta contro l'Ebola, Rene Migliani, riferisce che a causa dell'Ebola 6.200 bambini del Paese sono rimasti orfani. Stando ai dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in Guinea sono stati registrati oltre 3.800 casi di Ebola degli oltre 28.600 individuati in tutto il mondo. A livello globale i morti sono stati circa 11.300. La maggior parte dei casi e dei morti per il virus sono stati registrati proprio in Guinea e nei due Paesi vicini Liberia e Sierra Leone.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata