Ebola, decollato da Monrovia aereo con seconda cittadina Usa infettata

Monrovia (Liberia), 5 ago. (LaPresse/AP) - È decollato dall'aeroporto di Monrovia, in Liberia, l'aereo che riporterà negli Stati Uniti la missionaria Nancy Writebol, la seconda cittadina statunitense ad avere contratto il virus Ebola. Un giornalista di Associated Press ha visto arrivare all'aeroporto un convoglio di quattro veicoli che scortava la donna, salita sull'aereo che è poi decollato alle 1.12 locali, le 3.12 in Italia. Il volo è diretto ad Atlanta, dove Writebol sarà curata nello stesso ospedale in cui è stato portato l'altro cittadino americano infettato, un medico di nome Kent Brantly.

Jeremy Writebol, figlio della missionaria, ha detto che sua madre "sta ancora lottando", ma ha aggiunto che "sembrano esserci dei miglioramenti" nelle sue condizioni. Writebol e il dottor Brantley verranno trattati con un farmaco sperimentale finora mai testato sugli esseri umani. L'epidemia di Ebola nell'Africa occidentale ha ucciso almeno 887 persone dal suo inizio a marzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata