Ebola, Cdc: Quarantena volontaria per operatori di ritorno da Africa

New York (New York, Usa), 27 ott. (LaPresse/AP) - Una quarantena volontaria a casa è sufficiente per gli operatori sanitari in arrivo negli Stati Uniti dall'Africa occidentale e particolarmente a riscio di contagio dal virus dell'ebola. Lo ha fatto sapere il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie Usa (Cdc), precisando che per gli altri viaggiatori, che non hanno avuto contatto con persone malate, è sufficiente il monitoraggio per eventuali sintomi dell'ebola. Le nuove linee guida sono state emesse dopo che i governatori degli Stati di New York, New Jersey, Illinois e Maryland avevano introdotto nei giorni scorsi una quarantena obbligatoria per gli operatori sanitari di ritorno da Sierra Leone, Guinea e Liberia, i tre Paesi più colpiti dall'epidemia. Secondo esperti, tuttavia, la misura non è necessaria e scoraggerà soltanto gli operatori sanitari che pensano di andare nell'Africa occidentale per unirsi alla lotta contro l'epidemia. Restrizioni sui viaggi, ha fatto sapere il Cdc, potrebbero essere ordinate in alcuni casi, ma una quarantena volontaria è sufficiente per le persone a rischio di contagio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata