Ebola, cameraman Nbc contagiato in Liberia: sarà trasferito in Usa

New York (New York, Usa), 3 ott. (LaPresse/AP) - Un cameraman statunitense freelance impegnato a seguire l'epidemia di ebola in Liberia per la Nbc News è risultato positivo al virus e sarà trasferito in Usa per essere curato. Lo ha fatto sapere il presidente di Nbc News, Deborah Turness, spiegando che il resto della troupe, inclusa la dottoressa Nancy Snyderman, sarà fatto rientrare in patria e messo in quarantena per 21 giorni per prevenzione. Il cameraman lavorava in Liberia da tre anni per Vice News e altri media. Aveva iniziato a collaborare con l'emittente statunitense martedì, ma la Nbc non ha diffuso il suo nome su richiesta della famiglia.

L'uomo ha avvertito i primi sintomi della malattia mercoledì e giovedì si è recato in un centro medico, dove si trova ancora, ha spiegato Snyderman. Secondo la dottoressa, il cameraman si sarebbe esposto al virus prima di iniziare a lavorare con i dipendenti di Nbc, visto che i sintomi impiegano dagli otto ai dieci giorni a emergere. "La buona notizia - ha aggiunto - è che il giovane, nostro collega, è stato ammesso in clinica molto molto presto. Gli ho parlato oggi, è su di morale ed è pronto a tornare a casa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata