Ebola, ad aeroporto Taiwan prove per fronteggiare eventuale emergenza

Taiwan (Cina), 13 ago. (LaPresse/AP) - Le autorità sanitarie di Taiwan hanno condotto una prova anti ebola, per testare come polizia e sanitari si dovrebbero comportare nel caso in cui un passeggero affetto dalla malattia si presentasse all'aeroporto. Il centro di Taiwan per le malattie e i controlli ha fatto sapere di avere istituito una speciale task force pronta a intervenire per isolare subito possibili passeggeri infatti, che sarebbero immediatamente messi in quarantena.

Le misure di prevenzione derivano dal fatto che ci sono circa 1200 taiwanesi che ogni anno si recano in Africa Occidentale, mentre per quanto riguarda la vicina Cina, ogni mese i passeggeri che vanno e tornano dalle aree contagiate sono 82mila. Secondo l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite 1.013 persone sono morte finora per il virus Ebola ma i casi sospetti salgono a 1848. Il virus si trasmette attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei come il sangue, la diarrea o il vomito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata