Due arresti a Heathrow per sospette attivistà terroristiche in Siria

Londra (Regno Unito), 10 ott. (LaPresse/AP) - La polizia britannica ha arrestato due persone all'aeroporto internazionale di Heathrow, a Londra, nel corso di un'indagine relativa a viaggi in Siria volti a sostenere l'attività terroristica. In una nota emessa nelle prime ore della mattina, Scotland Yard fa sapere che le persone fermate sono un uomo e una donna, entrambi di 26 anni, giunti nello scalo londinese dall'Egitto nella tarda serata di ieri. Non è chiaro se i due siano sospettati di essere tornati dalla Siria o di esservi diretti.

Secondo il comunicato della polizia, gli ufficiali stanno ora perquisendo le abitazioni dei due, nella zona est di Londra. Il coppia, si legge nella nota, è stata arrestata per il sospetto di "messa in atto, preparazione e istigazione ad atti di terrorismo". I due fermati, i cui nomi non sono stati resi noti, sono stati portati in una stazione centrale della polizia londinese e sono ancora in custodia.

Il timore di attività terroristiche in Siria è cresciuto negli ultimi mesi. Una commissione dell'Onu ha messo in guardia lo scorso mese dal crescente numero di combattenti stranieri nel conflitto. Secondo la Quilliam Foundation, gruppo con sede a Londra che si occupa di estremismo, in Siria sono attualmente presenti tra 1.200 e i 1.500 combattenti stranieri. Le preoccupazioni sono particolarmente forti nel Regno Unito, dove è presente una vasta popolazione musulmana e che nel 2005 è stato teatro di un devastante attentato perpetrato da islamisti nati in territorio britannica. I timori sono aumentati ulteriormente, dopo che ad agosto il fotografo freelance John Cantlie ha denunciato di essere stato preso in ostaggio in Siria da un gruppo di estremisti, tra i quali sembrava esserci un uomo con accento londinese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata