Due arrestati a Marsiglia: preparavano attacco terroristico
I due avevano intenzione di passare all'azione in vista delle elezioni presidenziali

Due uomini sono stati arrestati a Marsiglia, in Francia, per il sospetto che stessero pianificando un attentato durante le elezioni presidenziali. Lo hanno fatto sapere fonti di polizia e giudiziarie. La polizia stava dando loro la caccia da giorni, hanno precisato. Uno dei due sospettati si era convertito all'islam radicale mentre era in carcere, secondo la fonte della polizia. Perquisizioni sono in corso in un appartamento.

I due, ha dichiarato il ministro dell'Interno francese, Matthias Fekl, citato dai media francesi, sono "sospettati di un atto terroristico certo e imminente", avevano intenzione di passare all'azione "nei prossimi giorni" in vista delle elezioni presidenziali. France Info identifica i due come Mahiédine M. nato nel 1987 e Clément B. nato nel 1193, con cittadinanza francese e noti ai servizi di sicurezza perché radicalizzati. Si sarebbero convertiti all'islam radicale mentre erano detenuti nel carcere di Sequedin.

Gli arrestati, stando a quanto riferito da Le Parisien, avevano pubblicato online un filmato in cui giuravano fedeltà al gruppo terrorista Stato islamico. L'obiettivo dell'attentato, secondo il quotidiano francese, sarebbe stato un candidato alle imminenti elezioni presidenziali: si tratterebbe del conservatore François Fillon, poiché nel video si vede un giornale francese dedicato al voto, sulla cui prima pagina si trova la foto di Fillon. La testata riporta inoltre che gli investigatori avevano scoperto anche una fotografia che mostrava delle armi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata