Dublino, 10mila manifestanti in protesta contro austerità del governo

Dublino (Irlanda), 24 nov. (LaPresse/AP) - In 10mila hanno protestato a Dublino contro le misure di revisione della spesa dell'Irlanda, le seste da un anno a questa parte, che il governo varerà il mese prossimo. La protesta di oggi ha riempito il viale principale O'Connell street con manifestanti provenienti da tutto il paese. Hanno esposto molti striscioni contro i leader dell'esecutivo dichiarando di non avere intenzione di pagare le nuove future tasse. Alcuni sono arrivati vestiti da Babbo Natale lamentando che il governo sta rubando il Natale.

L'Irlanda si è impegnata a tagli annuali e aumenti fiscali almeno fino al 2015 come parte del suo programma di austerità iniziato nel 2009 per combattere i deficit e finanziare il costoso programma di salvataggio delle banche. Il Paese ha affrontato la bancarotta nazionale nel 2010 ed è stata costretta a negoziare un piano di salvataggio internazionale. I prestiti del fondo monetario dell'Unione europea correranno dal prossimo anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata