Dreamers, Corte Suprema boccia l'appello di Trump
Niente stop al programma di protezione dei dreamers, i giovani immigrati irregolari entrati negli Usa quando erano minorenni. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto la richiesta della amministrazione Trump che dal massimo organo giurisdizionale voleva una revisione della decisione di due corti distrettuali federali - negli Stati della California e di New York - che si erano espresse contro la fine del programma voluto da Obama, bloccando di fatto i piani di Trump. La decisione, secondo i giudici, spetta alla Corte d';Appello di San Francisco, competente in materia. "Quel programma è illegittimo e illegale" fa sapere il portavoce del presidente