Dopo 11 anni va in pensione satellite Jason 1: misurò livelli oceani

Pasadena (California, Usa), 3 lug. (LaPresse/AP) - Dopo oltre 11 anni di missione e 53.500 giri attorno alla Terra, Jason 1, il satellite artificiale sviluppato dalla Nasa e dalla francese Cnes per misurare l'altezza degli oceani e tracciarne mappe topografiche, ha terminato di vivere. Lo rende noto la stessa Nasa. Lanciato il 7 dicembre 2001 era stato progettato per durare da tre a cinque anni, ma è riuscito a sopravvivere oltre 11. Ogni dieci giorni le sue strumentazioni hanno scansionato la superficie dell'oceano, mappando i livelli del mare, la velocità dei venti e l'altezza delle onde per oltre il 95% della superficie dell'oceano libera da ghiacci. Jason 1 è stato uno dei tre satelliti oceanografici che ha contribuito a 20 anni di registrazione dei cambiamenti del livello del mare.

"Jason 1 - ha commentato John Grunsfeld, amministratore associato della Science Mission Directorate della Nasa a Washington - è stato un successo scientifico, tecnico e internazionale clamoroso". Fin dal suo lancio, ha aggiunto Grunsfeld, il satellite ha registrato un aumento di quasi 4 centimetri del livello globale del mare che sono "una misura fondamentale dei cambiamenti climatici e un risultato diretto del riscaldamento globale". Il suo successore, Jason 2, è stato lanciato nel 2008 ed è ancora operativo. Un altro satellite, Jason 3, dovrebbe venire lanciato nel marzo 2015.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata