Dolore al petto per Pistorius: l'ex atleta trasferito in ospedale
Il sudafricano sta scontando sei anni di carcere per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp

Oscar Pistorius, l'ex atleta sudafricano che sconta sei anni di carcere per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, è stato portato in ospedale a Pretoria a causa di dolori al petto. Il portavoce dell'Autorità penitenziaria, Singabakho Nxumalo, ha confermato il trasferimento per un test medico, prevedendo poi il rientro in carcere al termine dei controlli. Pistorius, oggi 30enne, il 14 febbraio 2013 uccise la fidanzata a colpi d'arma da fuoco nella sua casa di Pretoria. Ha sempre detto di aver agito perché l'aveva scambiata per un intruso nella sua casa.

La giudice Thokozile Masipa del Tribunale superiore di Pretoria aveva accettato la sua versione, condannandolo nel 2014 a cinque anni di prigione ritenendo che non volesse uccidere la donna. La procura presentò ricorso e nel dicembre 2015 la Corte suprema d'appello annullò la condanna, dichiarandolo colpevole di omicidio volontario. Il 6 luglio 2016 il caso è tornato al Tribunale superiore di Pretoria, quando Masipa ha condannato l'ex atleta a 6 anni di detenzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata