Dazi, la Harley Davidson in fuga da Trump
La Harley Davidson è pronta a lasciare gli Usa. Per far fronte ai contro-dazi Ue l'iconica industria di motociclette made in America, potrebbe spostare parte della produzione fuori degli States. Con l'aumento della tassazione dal 6 al 21% in Europa, le mega moto costeranno 2 mila e 200 dollari in più ciascuna. Per la casa di Milwakee, dunque, un rischio di venderne meno. Nei prossimi 18 mesi l'azienda aumenterà la produzione nei suoi impianti internazionali, che sono in Australia, Brasile, India e Thailandia