Dazi, il colosso cinese dell'e-commerce non crea il milione di posti in Usa

Dietrofront di Alibaba: il colosso dell'e-commerce cinese non creerà il milione di posti di lavoro negli Stati Uniti annunciati nel gennaio 2017 al presidente Donald Trump dal suo fondatore Jack Ma. Si tratta di una reazione ai dazi commerciali imposti da Washington sui prodotti cinesi. "La premessa - ha spiegato il numero uno di Alibaba - era quella di relazioni commerciali amichevoli tra i due Paesi e questa premessa non esiste più". Soprattutto dopo l’annuncio di nuovi dazi da parte degli Stati Uniti per 200 miliardi di dollari di prodotti cinesi