Davutoglu: Non prendiamo parole Putin sul serio, era Kgb finita

Ankara (Turchia), 19 dic. (LaPresse/EFE) - La Turchia non prende sul serio le dure parole del presidente russo Vladimir Putin pronunciate dopo l'abbattimento dell'aereo russo da parte di Ankara vicino al confine siriano lo scorso 24 novembre. Lo ha detto il premier turco, Ahmet Davutoglu, in dichiarazioni rilasciate ai giornalisti al rientro da Bruxelles. "Forse sta ricordando i suoi vecchi tempi al Kgb. Ma il Kgb è terminato da tempo", ha affermato Davutoglu secondo quanto riporta il quotidiano turco Hürriyet, aggiungendo che "l'epoca della propaganda di stile sovietico è storia". "A ogni dichiarazione che fa Putin il mondo ride sarcasticamente. Non possiamo prenderlo sul serio", ha affermato il premier turco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata