Danimarca, 2 incriminati per aver aiutato l'autore delle sparatorie a Copenaghen

Copenaghen (Danimarca), 16 feb. (LaPresse/Reuters) - Due persone sono state incriminate in Danimarca per aver aiutato l'uomo accusato di aver ucciso due persone nelle sparatorie avvenute nel fine settimana a Copenaghen durante un dibattito sulla blasfemia e nella sinagoga principale della città. "I due uomini sono accusati di avere aiutato con consigli e azioni il responsabile delle sparatorie a Krudttonden e Krystalgade", ha fatto sapere la polizia in una nota, aggiungendo che i sospetti erano stati arrestati ieri.

Sabato pomeriggio l'assalitore aveva ucciso una persona durante un dibattito sulla blasfemia a cui partecipava il disegnatore svedese Lars Vilks, che vive da anni sotto scorta per le minacce di estremisti islamici in seguito alla pubblicazioni di alcune sue vignette satiriche su Maometto. L'artista è rimasto illeso, ma un uomo di 55 anni è morto e tre poliziotti sono rimasti feriti. L'uomo armato ha poi attaccato la sinagoga, uccidendo una guardia e ferendo altri due agenti. I media danesi hanno identificato l'assalitore come Omar Abdel Hamid El-Hussein.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata