Costa Rica, volontario per tutela tartarughe assassinato in spiaggia

San José (Costa Rica), 1 giu. (LaPresse/AP) - Un ambientalista del Costa Rica, impegnato nella tutela delle tartarughe marine liuto in via di estinzione, è stato trovato ucciso sulla spiaggia di Limon, probabilmente assassinato da trafficanti di droga. Lo fa sapere la polizia del Paese in una nota. Jairo Mora Sandoval, 26 anni, lavorava per il gruppo no profit Widecast, che si occupa di proteggere le uova della specie di tartaruga marina dai bracconieri sulla spiaggia di Moin, nella provincia di Limon. Il suo incarico nella notte di giovedì era pattugliare la spiaggia con altre quattro volontarie, quando il gruppo è stato sequestrato da uomini con il volto coperto. Le donne sono riuscite a fuggire e hanno chiamato la polizia.

Il direttore dell'organizzazione, Didiher Chacon, ha spiegato che il cadavere è stato trovato ieri. Il volontario è stato ucciso con un colpo alla testa, il suo corpo porta i segni di percosse, le mani sono state legate dietro la schiena. "Ci sono molti trafficanti di droga noti alle autorità che hanno bisogno che la spiaggia sia totalmente deserta", ha dichiarato Chacon. L'organizzazione ha deciso di ritirare i volontari da Moin, lasciando le tartarughe in balia dei bracconieri che vendono ciascun uovo per un dollaro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata