Corte Tunisia ordina estradizione ex premier libico Al-Mahmoudi

Tunisi (Tunisia), 8 nov. (LaPresse/AP) - Un tribunale della Tunisia ha ordinato l'estradizione in Libia dell'ex premier libico Al-Baghdadi Al-Mahmoudi. La condanna iniziale contro l'ex primo ministro del regime Gheddafi, accusato di essere entrato illegalmente in Tunisia, era stata revocata, ma al-Mahmoudi è stato arrestato nuovamente quando le nuove autorità libiche hanno richiesto la sua estradizione. L'ultima parola sull'estradizione spetta al governo di Tunisi. Il portavoce del ministero della Giustizia, Kadhem Zine El Abidine, ha spiegato che il presidente deve emettere un decreto per ordinare l'estradizione. Secondo gli avvocati di al-Mahmoudi, l'ex premier è in pericolo perché conosce molti segreti sul regime di Muammar Gheddafi. Mabrouk Korchid, il coordinatore del team legale dell'ex primo ministro, sostiene che, dopo la morte del colonnello, al-Mahmoudi sia "l'unico a conoscere" i segreti interni del regime e quelli riguardanti le "relazioni tra la Libia e alcuni poteri forti". Il 70enne al-Mahmoudi, ha detto Korchid, è debole e soffre di diabete.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata