Coronavirus, primo caso ufficiale in Corea del Nord: scatta lockdown

Seul (Corea del Sud), 26 lug. (LaPresse/AP) - Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha posto la città di Kaesong, vicino al confine con la Corea del Sud, sotto il completo lockdown dopo che una persona è stata trovata con sospetti sintomi Covid-19, dicendo che crede che il virus potrebbe essere entrato nel Paese. Se questa persona fosse dichiarata ufficialmente affetta da coronavirus, sarebbe il primo caso di confermato in Corea del Nord. Pyongyang ha sempre affermato con fermezza di non avere un singolo caso di virus sul suo territorio, un'affermazione messa in discussione da esperti esterni.

Il blocco è stato dichiarato venerdì pomeriggio. KCNA ha detto che la secrezione respiratoria e gli esami del sangue hanno mostrato che la persona "è sospettata di essere stata infettata" dal virus. Il caso sospetto e altri che erano stati in contatto, così come quelli che sono stati a Kaesong negli ultimi cinque giorni, sono stati messi in quarantena.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata