Coronavirus, negli Usa è corsa alle armi: 1,9 milioni di vendite in marzo
Coronavirus, negli Usa è corsa alle armi: 1,9 milioni di vendite in marzo

 Si tratta del secondo mese-record a livello storico, superato solo da gennaio 2013

In marzo gli americani hanno acquistato 1,9 milioni di armi da fuoco. Lo riferisce il New York Times, che ha analizzato le cifre di acquisto a livello federale. . Nel gennaio 2013 Barack Obama rientrava alla Casa Bianca per il suo secondo mandato, e si attendevano restrizioni all'acquisto di armi dopo il massacro della scuola elementare di Sandy Hook del mese precedente. "Alcune persone hanno timore che la pandemia possa portare a turbolenze nella popolazione, e le vendite sono arrivate a valori stellari - scrive il New York Times - in passato, erano le paure legate a possibili restrizioni a spingerle, molto più di attacchi terroristici, ma lo scorso mese è stato diverso, gli americani si preparano ad un futuro incerto, affollando gli alimentari per fare scorte di fagioli in scatola e carta igienica, e simili preoccupazioni sembrano spingere la vendita di pistole".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata