Coronavirus, la Cina si ferma per ricordare le vittime
Coronavirus, la Cina si ferma per ricordare le vittime

Tre minuti di silenzio e bandiere a mezz'asta nel Paese per i deceduti da Covid-19

La Cina ricorda le vittime del Coronavirus: bandiere a mezz'asta e sirene che risuonavano nei tre minuti di silenzio osservati per onorare coloro che sono morti dallo scoppio dell'epidemia. Le celebrazioni hanno avuto luogo a partire dalle 10 in tutte le principali città cinesi, ma sono state particolarmente toccanti a Wuhan , il centro dove il virus è stato scoperto per la prima volta a dicembre. Il 23 gennaio scorso la città fu completamente chiuso per contenere la diffusione del contagio. La Cina finora ha registrato un totale di 81.639 casi e 3.326 morti, sebbene tali cifre siano generalmente considerate sottostimate.

Il presidente Xi Jinping ha tenuto una cerimonia alla Zhongnanhai, adiacente alla Città Proibita, nel centro di Pechino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata