Coronavirus, l'ospedale di Wuhan preso d'assalto

Gli abitanti della città focolaio accorrono al Tongji Hospital per farsi visitare e ricevere una diagnosi

(LaPresse) Scena da panico all’ospedale di Wuhan, focolaio dell’epidemia di coronavirus esplosa in Cina dove sono 41 i morti accertati e oltre 1400 contagi. I pazienti preoccupati hanno preso d’assalto il Tongji Hospital per farsi visitare e ricevere una diagnosi. I medici, vestiti una tuta e con le apposite mascherine, controllano la temperatura corporea ed effettuano tutte le analisi cliniche del caso. Il tutto mentre il governo di Pechino ha inviato migliaia di militari e personale medico nella città focolaio dell’epidemia.