Coronavirus, in Israele capo del Mossad in quarantena

Torino, 2 apr. (LaPresse) - Il capo del Mossad israeliano, Yossi Cohen, e il capo del Consiglio di sicurezza nazionale, Meir Ben Shabbat, dovranno mettersi in quarantena dopo essere stati in contatto, nelle ultime due settimane, con il ministro della Salute, Yaakov Litzman, risultato positivo al coronavirus. Lo riferisce il quotidiano israeliano Haaretz.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata