Coronavirus, Guterres: Siamo in guerra contro il virus, dobbiamo unirci

Milano, 20 mar. (LaPresse) - "Il mio messaggio centrale è chiaro: ci troviamo in una situazione senza precedenti e le regole normali non si applicano più. Non possiamo ricorrere ai soliti strumenti in tempi così insoliti. La creatività della risposta deve corrispondere alla natura unica della crisi - e l'entità della risposta deve corrispondere alla sua portata. Il nostro mondo deve affrontare un nemico comune. Siamo in guerra con un virus". Lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, a proposito dell'emergenza coronavirus.

"Covid-19 - ha aggiunto - sta uccidendo le persone e sta attaccando l'economia reale al suo interno: commercio, filiere, imprese, lavoro. Interi Paesi e città sono bloccati. I confini si stanno chiudendo. Le aziende stanno lottando per rimanere in affari e le famiglie stanno semplicemente lottando per rimanere a galla. Ma nel gestire questa crisi, abbiamo anche un'opportunità unica. Se agiamo bene, possiamo orientare la ripresa verso un percorso più sostenibile e inclusivo. Ma politiche scarsamente coordinate rischiano di bloccare - o addirittura peggiorare - disuguaglianze già insostenibili, invertendo i guadagni di sviluppo conquistati duramente e la riduzione della povertà. Invito i leader mondiali a riunirsi e offrire una risposta urgente e coordinata a questa crisi globale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata