Coronavirus, Di Maio: "Israele ci vieta l'ingresso, non ha senso"

Il ministro degli Esteri: "Dialogo con i Paesi che rifiutano gli italiani per paura del contagio"

(LaPresse) "Dialogo al massimo con tutti gli Stati che litmitano o vietano l'ingresso gli italiani", per paura del contagio da coronavirus. A dirlo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, commentando la decisione di Israele e altri Paesi che non fanno entrare i nostri connazionali. "Non ha senso", dice il titolare della Farnesina, al lavoro per sbloccare la situazione".