Coronavirus, da ricercatori australiani svolta per contenimento più rapido

Milano, 10 feb. (LaPresse) - Gli esperti del New South Wales Health Pathology lab in Australia sono riusciti a coltivare con successo il coronavirus vivo di pazienti del Nuovo Galles del sud, invece di campioni sintetici. Lo ha annunciato il ministero della Salute australiano, riportato dalla Cnn. "Gli esperti di tutto il mondo saranno in grado di contenere più rapidamente la diffusione del coronavirus nella popolazione, a seguito di una svolta dei ricercatori del Nsw Health", conferma una nota. Il ministro della Salute australiano, Brad Hazzard, ha sottolineato che il contenimento ora sarà più rapido: "La diagnosi precoce e accurata dei virus infettivi e mortali è fondamentale perché i pazienti non diagnosticati possono trasmetterli inconsapevolmente ad altri".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata