Coronavirus, consigliere Johnson: Errore non avere informato il premier

Torino, 25 mag. (LaPresse) - "Non ho chiesto al primo ministro per quanto riguarda la decisione che ho preso, si è ammalato e ha avuto grossi problemi da affrontare" e "probabilmente è stato un errore". Così Dominic Cummings, consigliere del premier britannico, Boris Johnson, finito nella bufera per avere violato le regole del lockdown, citato dal Guardian.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata