Coronavirus, Cina: primo giorno senza morti. E domani riapre Wuhan
Coronavirus, Cina: primo giorno senza morti. E domani riapre Wuhan

Nessun decesso per la prima volta dall'inizio dell'epidemia. Nella città focolaio riaprono stazioni, aeroporti e negozi: una app sul telefono dà il via libera all'ingresso in negozi e uffici

Per la prima volta dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus in Cina ieri non si sono registrati morti. Lo hanno annunciato le autorità di Pechino, precisando che ci sono stati 32 nuovi casi, tutti di persone provenienti dall'estero. Secondo i dati ufficiali in tutto il Paese si contano 81.740 casi, mentre i decessi totali sono 3.331. La notizia del primo giorno senza vittime arriva alla vigilia della riapertura di Wuhan, la città focolaio del virus, dove domani, mercoledì 8 aprile a mezzanotte (le 18 di oggi in Italia), verranno allentate le restrizioni imposte per contenere la diffusione del Covid-19 per la prima volta dal 23 gennaio. Da oltre due settimane non ci sono ricoveri nella capitale dell'Hubei.

E' prevista la riapertura dell'aeroporto e delle tre stazioni ferroviarie della metropoli da 11 milioni di abitanti. I cittadini potranno lasciare la città in auto e potranno circoclare in città. Per entrare in negozi e uffici dovranno passare il proprio smartphone sugli appositi scanner, che attraverso la lettura di una app deve dare il codice verde, che significa che il possessore del telefono è negativo e non ha avuto contatti con persone contagiate negli ultimi 14 giorni. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata